Sleeping Sommelier: un professionista del sonno al Gradonna

Condividi

Il Gradonna Mountain Resort Châlets & Hotel, a Kals, nel Tirolo orientale, nel cuore del Parco Nazionale degli Alti Tauri, è circondato dalle 30 cime del Parco che svettano fino a tremila metri.

Il profumo di legno, di abete, di aria tersa e pulita si combina al silenzio di questo nido ai piedi del Großglockner: la natura è parte integrante delle scelte architettoniche, con legno, pietra e grandi vetrate che rispondono ai concetti di Green Pearls Unique Places Collection in termini di eco sostenibilità e di risparmio energetico. La struttura è stata realizzata in legno massiccio secondo le più severe norme dell’edilizia ecologica tanto da essere stata premiata con il Tiroler Holzbaupreis 2014, il premio sull’impiego del legno nell’edilizia.

Il Gradonna Mountain Resort è composto da un corpo centrale, affiancato da una torre specchiata di 12 piani, dove sono collocate dodici suite esclusive. Chi predilige la privacy più assoluta può scegliere tra 41 chalet distribuiti nel bosco, di varie metrature e in grado di accogliere fino a 8 persone. Tutti gli chalet sono dotati di camino, area lounge, sauna, area wellness privata e di una cucina super accessoriata. Gli ospiti che alloggiano negli chalet, sono liberi di scegliere se usufruire dei servizi del resort a pranzo e a cena, oppure se avere un personal chef a disposizione con il servizio “rent a chef”.

Al Gradonna le camere sono in legno di cirmolo, che sprigiona un caratteristico profumo il cui influsso calmante, conosciuto già dall’antichità, aumenta la qualità del sonno, favorendo il recupero psicofisico. A sottolineare l’importanza data al sonno, dall’estate 2019 ci sarà una “Sleeping Sommelier”, vera professionista del sonno che, in seguito a una preliminare anamnesi comportamentale e un colloquio individuale, indicherà soluzioni naturali, di meditazione seguita e tanti altri accorgimenti per garantire agli ospiti soggetti a insonnia, notti di riposo assoluto.

Sei alla ricerca di novità sul mondo del turismo e del benessere? Abbonati alla rivista Area Wellness cliccando qui.

Last modified: Aprile 16, 2019

Lascia un commento