I 12 oggetti dell’Hotel Nomade

Condividi

Il viaggio, il nomadismo e la ricerca continua sono i temi al centro della mostra “Hotel Nomade” che apre lunedì 13 agosto a Palazzo dell’Elefante della Torre di Galatina (Le), in cui saranno esposti 12 tra oggetti e installazioni, realizzati da architetti, designer, creativi della moda e artisti. Tra questi Hannes Peer, Giuliano Andrea Dell’Uva, Erika Cavallini, Christian Pellizzari, Cosimo Venti, Storage Milano, Giovanni Lamorgese, David Cesaria, Samer Alameen, Enrico Benetta, Studio Lunoma e Michela Cattai Studio. La mostra è allestita da Antonio Lodovico Scolari e Christian Pizzinini, su un’idea di Ilaria Bona.

Un concept che, come indica il titolo, trae spunto dal libro “Hotel Nomade” di Cees Nooteboom, raccolta di testi incentrati intorno alla figura del viaggiatore. «Il vero viaggiatore», afferma lo scrittore olandese, «vive della tensione tra il ritrovare e l’abbandonare, e al contempo quella tensione è l’essenza della sua vita. Non è di casa in nessun luogo e nell’universo intero, in cui si muove continuamente, mancherà sempre qualcosa. È l’eterno pellegrino di quello che non c’è».

La dimensione dell’essere sempre in movimento e la nostalgia per l’altrove sono il filo conduttore che unisce le opere di design e arte selezionate per questa mostra, che andranno a convivere con i pezzi già presenti nel palazzo e realizzate con i materiali più diversi, dalla ceramica al vetro e al marmo. L’esposizione sarà allestita all’interno degli spazi di Palazzo dell’Elefante della Torre di Galatina, una residenza nobiliare del XVIII secolo, arredata con opere d’arte contemporanea e di design d’autore che i suoi proprietari hanno collezionato e raccolto in questo contenitore di passioni e di creative espressioni. La mostra, sarà aperta al pubblico nei giorni 13, 18 e 19 agosto, orario 19-22, sarà visitabile anche su appuntamento nei giorni non previsti dal calendario compatibilmente con la disponibilità degli spazi stessi. (tel.338 8543309).

Last modified: Giu 18, 2018

Lascia un commento