In Maremma il benessere ecosostenibile di Riva del Sole

Condividi

In Maremma, il benessere è sostenibile: il Riva del Sole Resort & Spa è un resort davvero ecologico, senza plastica e sostenibile, dal cuore green. Lo storico Hotel inaugurato nel 1960 di origine svedese, con gli anni, ha saputo intrecciare con maestria il forte rispetto per l’ambiente circostante, proprio della cultura nordica, con valori tipici della grande tradizione toscana, come il calore e l’eccellente ospitalità.

Riva del Sole Resort & SPA è un perfetto punto di partenza per chiunque voglia andare alla scoperta della Maremma Toscana, una tra le 40 destinazioni di Viaggio Top, secondo The Guardian, l’autorevole quotidiano britannico.

Da quest’anno, Riva del Sole Resort & Spa è  totalmente “Plastic Free Resort”: fiori “Verdi” all’occhiello di Riva sono l’attenzione all’eco-sostenibilità e il rispetto per l’ambiente, valori che da sempre la caratterizzano, una filosofia ereditata dagli scandinavi, veri pionieri in questo campo.

L’ampia zona Wellness di Riva del Sole, immersa nel verde, si estende per 3.400 mq tra esterni – ovvero tre piscine, la terrazza e la zona Relax circondati da una folta pineta – e interni, con il centro benessere con vasca Jacuzzi, sauna finlandese a raggi infrarossi, bagno turco, palestra e solarium. Da non perdere l’angolo delle coccole, il “Riva’s Beauty”, spazio dedicato ai trattamenti mirati per viso e corpo, con un ricco pacchetto di esperienze che permetterà agli ospiti di immergersi pienamente nella natura del luogo. I trattamenti sono davvero tanti, a partire dalla cura del viso e dalla prevenzione dell’invecchiamento cutaneo. Punta di diamante è il nuovo trattamento viso “Maria Galland”, che con specifiche manualità agisce sull’attività cellulare e quindi sul rinnovamento stesso delle cellule grazie alla sinergia di due principi attivi:  l’Elisir di Vino di Ghiaccio e il complesso esclusivo  “Age Control Mg”.

Per un benessere totalizzante, il “THAI YOGA” (massaggio bioenergetico) è il trattamento adatto per ritrovare un rilassamento che è sia fisico che mentale. La sua funzione è infatti quella di individuare i punti carenti di energia e le parti del corpo in tensione, per ristabilirne l’equilibrio. Un trattamento globale che viene eseguito su futon e allevia i blocchi muscolari, migliora la circolazione, rafforza il sistema immunitario, favorisce un maggior flusso diQi(energia).

E c’è poi il Kobido, massaggio che si basa su una tecnica messa a punto da Shogo Mochizuki, che fonde conoscenze manuali antiche e moderne per migliorare la salute del viso. Pressioni superficiali e profonde, percussioni, impastamenti: l’obiettivo del trattamento è ottenere un equilibrio nella cute e nella muscolatura sottostante, donando subito un grande miglioramento al viso. Il massaggio accelera il microcircolo sottoepidermico, favorisce il turnover cellulare, permette ai vasi sanguigni di trasportare le sostanze nutritive e l’ossigeno, donando luminosità all’incarnato e ritardando i segni visibili dell’invecchiamento. Inoltre, il Kobido aumenta la temperatura cutanea permettendo di liberare la pelle dalle impurità. Il trattamento è un momento di profondo relax, in quanto l’operatore, con delle specifiche manipolazioni, riesce a rilassare una parte del corpo, quella del viso, generalmente così contratta e poco considerata e stimolata a livello tattile. Sempre per il corpo, ma forse meglio dire per il piacere dell’anima, un nuovo massaggio eseguito con due operatori. Si chiama “Alta Marea”, il corpo viene trattato con olio caldo, con induzioni distensive, con movimenti costanti  in diversi punti i quali vengono stimolati nei due emisferi cerebrali, in modo da inibire la razionalità e inducendo a un totale rilassamento psico-fisico.

Un’anteprima della stagione estiva 2019 del Riva’s Beauty,  è  “Pensieri Liberi”,  percorso ricco di sensazioni per testa, mani e piedi. Un trattamento manuale delle estremità del nostro corpo, un piccolo viaggio nella profondità del “SENSO”, in cui si viene avvolti da profumi e musica con l’unico obiettivo di lasciarsi andare. Il tutto accompagnato dall’incantevole territorio toscano, dove si scoprono aree naturalistiche d’eccellenza come la Riserva Diaccia Botrona, le pinete del Tombolo, di Roccamare e di Poggio Ballone nonché il Santuario dei Cetacei, un’area marina protetta europea, ricchissima di specie ad alto rischio di estinzione. Da Castiglione della Pescaia si diramano imperdibili itinerari naturalistici da percorrere a piedi o in bicicletta per piacevoli passeggiate alla scoperta di notevoli castellie fortezze costiere tra Castiglione della Pescaia e Punta Ala fino ad arrivare a Vetulonia laddove si trovano importanti aree archeologiche.

Sei alla ricerca di novità sul mondo del turismo e del benessere? Abbonati alla rivista Area Wellness cliccando qui.

Last modified: Maggio 20, 2019

Lascia un commento