La SPA termale dell’Hotel Helvetia

Condividi

Fra le curve morbide e sinuose dell’Appennino tosco-emiliano l’Hotel Helvetia di Porretta Terme si nasconde un “rifugio” termale per ritrovare nuovi spazi, tempi e stili di vita. In un edificio dei primi anni del secolo scorso, esempio intatto di stile liberty elegante e austero, trasformato in rifugio antiaereo durante gli anni della guerra, l’albergo propone al pubblico una gradevole esperienza di benessere.

L’acqua utilizzata nella SPA è quella salsobromoiodica estratta dalla sorgente che un tempo veniva utilizzata dalle Antiche Terme, conosciute gia ai tempi degli Etruschi e oggi purtroppo chiuse: composte da cloruro di sodio, bromo, iodio e sodio, le acque hanno riconosciute proprietà rilassanti e antinfiammatorie, perfette per disturbi muscolo/tendinei, neuromuscolari e vascolari.

Nei 1000 mq di spa , sono distribuiti una “zona secca” per i trattamenti medici ed estetici per il corpo ed il viso e da una “zona umida” ricavata in una grande grotta naturale, scavata nella roccia durante la prima guerra mondiale e situata ad oltre 30 metri di profondità, con al suo interno un grande hammam aromatizzato, una sauna finlandese, una biosauna, docce tonificanti, piscina di acqua termale Salsobromoiodica  alla temperatura di 35° con cascata d’acqua, idromassaggi e percorsi vascolari caldi/freddi.

Per le prossime ferie di Pasqua e Primavera l’Hotel Helvetia è previsto un pacchetto gold da due notti con pernottamento in camera doppia, prima colazione, mezza pensione, accesso alla SPA Termale e al Fitness center, oltre a un massaggio aromatico al Bergamotto da 50′ per una persona a partire da 459 €.

Last modified: Marzo 15, 2019

Lascia un commento