Pre e post allenamento: quale alimentazione?

Giovanni Diana Food, Rubriche

Condividi

Lo sport è senza dubbio un toccasana per uno stile di vita all’insegna del benessere, non solo per il fisico ma anche per l’umore. Ma l’attività fisica non basta: una corretta alimentazione è fondamentale per ricavare la giusta energia e svolgere un workout davvero efficace.  Tindaro Bongiovanni, nutrizionista di Aspria Harbour Club, il Country Club in zona San Siro a Milano, racconta i suoi consigli per un allenamento al top:

Dopo l’allenamento il corpo ha bisogno di recuperare e di ricaricare le riserve energetiche perse. La tecnica migliore è quella di rispettare il protocollo delle 4 R: “Re-idratare: bisogna reintegrare i liquidi e i minerali persi, quindi possiamo assumere oltre l’acqua, anche sport drinks, soluzioni reidratanti o spremuta di arance; Ripristinare il glicogeno, ovvero la forma energetica principale a lungo termine per il corpo, attraverso un adeguato apporto di carboidrati; Riparare e rigenerare i muscoli con proteine ad alto valore biologico come uova, carne di bovino o pesce, ed infine, Riposare: il sonno è un prezioso strumento per l’organismo.

Come spiega Tindaro Bongiovanni, la maggior parte della popolazione è incline a cattive abitudini alimentari: saltare la colazione, bere poco durante il giorno, essere inconsapevoli dell’indice glicemico degli alimenti che ingeriamo e infine, sostenere diete troppo rigide, rappresentano i nemici famigerati di uno stile di vita sano, specialmente per gli sportivi.

Per prima cosa è fondamentale iniziare la giornata con la giusta carica di energia: una fruit bowl composta da yogurt greco con lo 0% di grassi, 1 banana tagliata, una manciata di mirtilli , semi di chia e semi di lino. Questi ultimi in particolare vanno macinati con una macina grani o macina caffè manuale e aggiunti quando si prepara la fruit bowl: il fatto di macinarli è una metodica importante in modo da ottimizzare l’assimilazione di tutte le proprietà nutraceutiche del lino. Questa è la colazione perfetta per chi ha in programma di allenarsi nelle due ore successive” spiega Bongiovanni “Gli alimenti da assumere prima del workout devono essere ricchi di carboidrati complessi, a moderato apporto proteico in modo da prevenire l’effetto dell’ipoglicemia reattiva che si manifesta tipicamente dopo i pasti. Sì quindi a pane e pasta di farro, spaghetti cotti al dente (la cottura è molto importante!), omelette, porridge e banane.

Last modified: Aprile 10, 2019

Lascia un commento