The Student Hotel a Firenze: innovazione, design e co-working

Sabrina Guzzoletti Hotel & Spa, Italia, Travel, Urban Spa

Condividi

Impresa semplicemente dirompente e innovativa, moderna, di gusto internazionale, quindi dispiace doverlo dire non di matrice fiorentina. Il vecchio Palazzo delle Ferrovie vicino alla Fortezza da Basso, dove si svolgono le più importanti manifestazioni fieristiche della città, è stato risvegliato da un lungo sonno grazie ad un principe azzurro Charlie Mac Gregor che ha deciso di restituirlo ‘nuovo di zecca’ alla città di Firenze, agli studenti e ai turisti. Charlie Mac Gregor è il fondatore e CEO di The Student Hotel, definita come ‘a company with strong core values reflecting inclusiveness, unity and social responsibility’ e trovatemi un’azienda italiana che investa queste cifre, condivida e creda in questi stessi valori.

Nato e cresciuto ad Edimburgo, nel 2005 ha fondato insieme al gruppo Carlyle “The Student Hotel”, una partecipata da una società di gestione di risparmio anglosassone e da un fondo pensione tedesco che ha deciso di investire in Europa 365 milioni di euro per aprire nuove strutture ricettive. La formula è a metà tra lo studentato/residence e l’hotel e dopo Amsterdam si sta diffondendo a macchia d’olio nelle principali città d’arte del vecchio continente.

Charlie MacGregor

La struttura fiorentina è stata acquistata per 40 milioni di euro e ha messo a disposizione dell’utenza 390 stanze. La clientela a cui è indirizzata l’offerta è quella di giovani studenti ma anche professionisti o imprenditori di se stessi che trovano nella formula del Coworking spazi di lavoro condivisi, occasioni di networking per allargare i propri contatti e aumentare le opportunità lavorative, aree di lavoro attrezzate (uso cucina, connessione wifi velocissima) con formule diverse che vanno dai 150 euro mensili per una postazione libera, fino a 900 euro per le sale/ufficio in cui possono lavorare insieme fino a 6 persone. Nel caso di Firenze è compreso nel prezzo anche l’uso della palestra, ultimo piano, con vista stereoscopica sulla città. L’offerta dello studentato è stata pensata per gli studenti, che spesso non riescono a trovare alloggi, se non attraverso il passaparola o le agenzie immobiliari con prezzi molto alti a causa anche delle commissioni di intermediazione.

I servizi sono il punto di forza del The Student Hotel, compresi nel costo medio di 750/800 euro mensili (formula basic stanza, bagno privato, senza vitto e pulizie sono a carico dello studente) fino alla formula tutto compreso con colazione pranzo e cena a 1200/1300 euro. All’interno The Student Hotel continua a stupire mettendo a disposizione aree di servizio concepite per farne una ‘grande casa’ in cui si può usufruire della lavanderia, con un’attenta selezione dei prodotti di lavaggio ecologici e al risparmio energetico con la fornitura di lavatrici studiate per il bucato anche di una sola persona per non sprecare acqua e energia; la coloratissima sala giochi, nella hall della Reception il tavolo da ping-pong a di­­sposizione di tutti gli ospiti come pure il pianoforte con il motto “Don’t shoot the pianist”; e poi ancora la sala cinema, l’uso cucina con la possibilità di conservare la propria spesa e prepararsi da mangiare, connessione wifi in tutta la struttura, piscina all’ultima piano con vista su Firenze mozzafiato e la divertente scritta sul fondo della vasca “The Beach is boring”.

Don’t shoot the pianist

Tutti gli ambienti sono caratterizzati da colori diversi a seconda della loro destinazione e utilizzo, gli arredi sono moderni e confortevoli, il passaggio da un‘area all’altra sempre facilitato da informazioni chiare e fruibili. Insomma un’organizzazione alla ‘Montessori’ in cui ognuno può muoversi in autonomia ma dove si favorisce la condivisione e l’incontro con gli altri nelle numerose sale comuni. C’è sempre fervore, energia positiva, voglia di fare e tutto il personale è attento e cortese. In questa grande struttura fiorentina coesistono due ‘creature’, una è The Student Hotel e l’altra è l’OOO o meglio l’Out of Ordinary un grande spazio Food and Beverage e Concept store destinato sia agli ospiti dell’Hotel che al pubblico fiorentino.

Some kind of wonderful

L’ambiente dallo stile post-industriale offre negozi di abbigliamento street wear plurimarca, un punto vendita delle famose biciclette Brompton, con un’officina di riparazione a vendita di accessori, un hair stylist by Egidio Borri aperto tutti i giorni con estensione dell’orario di apertura oltre le ore 20 (consultare gli orari sul sito). La parte del Food and Beverage sorprende con un’ampia scelta e qualità del servizio. Si parte con il Bistrot che propone primi piatti, insalate e secondi a base di carne e pesce, aperto fin dal mattino dalle 7.00 fino alle 2.00 di notte. Un’ampia scelta di colazioni, dalla tradizionale italiana, con ottimi dolci e prodotti da forno, fino alla ricca ‘continentale’ (18/20 euro). Il ristorante propone la cucina dello chef pluristellato Fabio Barbaglini. Piemontese di nascita la sua cucina propone piatti equilibrati, sobri ed essenziali. I ‘percorsi’ degustazione (dai 40 ai 70 euro) sono tutti stagionali. La cantina offre circa 120 etichette di vini italiani, francesi e austriaci. Il pane è prodotto all’interno dell’OOO. La panetteria sforna ogni giorno pane fresco e ha un interessante menù di pizze. Subito accanto troviamo il ‘pink corner’, vero e proprio angolo di benessere e gusto, con la sua ricca proposta di smoothies, estratti e centrifugati. Sul lato di Viale Strozzi si affaccia il music bar, con proposte di cocktail da sorseggiare mentre i dj alle consolles, in diretta sulla web radio, propongono selezioni musicali e un’ampia scelta di dischi in vinile, anche a disposizione del pubblico. Altro straordinario percorso olfattivo e gustativo è il Coffee Bar dove si preparano eccellenti caffè espressi ottenuti attraverso la tecnica dell’estrazione, pro­cedimento in più fasi che garantisce la conservazione e l’esaltazione degli aromi e dei sapori di una delle bevande più amate al mondo. Un grazie particolare a Cecilia Sandroni International Pr che mi ha accompagnata in questo viaggio entusiasmante all’interno del The Student Hotel di Firenze.

Last modified: Dicembre 14, 2018

Lascia un commento