Arrivano le prime riaperture

Condividi

Si aprono i primi spiragli per il settore alberghiero italiano. In attesa di dettagli sui possibili spostamenti fra regioni e sull’organizzazione delle attività, arrivano comunque le prime date scelte dagli hotel sul territorio italiano.

Al Bad Moos Dolomites SPA Resort di Sesto (BZ) si riparte dal 30 maggio con tante novità che interessano in particolar modo la sicurezza, la pulizia e le politiche di prenotazione, che prevede la la cancellazione gratuita fino a 3 giorni prima dell’arrivo (formula valida dal 30 maggio al 31 luglio e dall’1 settembre al 31 ottobre 2020). Per iniziare l’estate, dall’1 giugno al 2 agosto 2020 il Bad Moos mette a disposizione il pacchetto “Summer Special Relax” comprensivo di: 4 pernottamenti con ricco buffet di prima colazione, spuntino altoatesino nel pomeriggio e cena con menu a scelta, menu light feel good, programma quotidiano Move & Balance, libero accesso alla Spa Termesana con buono wellness del valore di 60 euro. Il tutto a partire da 560 euro a persona. In caso di soggiorno di 5 notti il buono wellness passa a 80 euro, mentre per 6 notti la somma da utilizzare nella Spa Termesana sale a 100 euro.

Lo Schneeberg Family Resort & SPA riaprirà agli ospiti giovedì 4 giugno grazie a una Legge Provinciale autonoma, che regola la Fase 2, con importanti novità anche per il turismo. L’albergo ha sviluppato un “piano accoglienza sicura” che prevede vetri e schermi di protezione al ricevimento, al Bar, presso il buffet, presso lo show-cooking e al ricevimento della Beauty-Farm, check-in online al momento della prenotazione; l’ampliamento di attività all’aperto come Yoga, allenamenti a circuito, gite, escursioni e la riduzione della capienza massima della struttura al 60% garantendo così le nuove esigenze di distanziamento in una SPA dalle dimensioni generose, con tavoli distanziati e servizi in linea con le nuove esigenze. Inoltre, il servizio di Miniclub sarà agibile e verrà organizzato scrupolosamente, in ottemperanza delle disposizioni ministeriali, in gruppi piccoli di massimo 4-5 bambini con un rigidissimo protocollo di igiene. Per tutte le prenotazioni con arrivo fino al 20 dicembre non sarà richiesta alcuna caparra e la disdetta sarà gratuita fino a 48 ore prima dell’arrivo con la semplice aggiunta di 2,50 € per persona adulta (oltre i 14 anni) a notte, a titolo di assicurazione. Sarà anche possibile modificare le date della prenotazione senza alcun costo aggiuntivo.

In Salento, il Vivosa Apulia Resort annuncia l’apertura per sabato 20 giugno. Le regole del protocollo redatto seguendo le indicazioni del World Health Organisation e quelle del Governo italiano, offrirà la garanzia agli ospiti della massima sicurezza in un ambiente che, con i suoi 23 ettari di spazio, ha tutti gli elementi per soddisfare il rispetto delle norme di distanziamento senza alcuna forzatura. Per un servizio efficiente e veloce di concierge, Vivosa Apulia Resort mette a disposizione degli ospiti una pratica App per scaricare tutte le attività organizzate; inoltre, tutte le camere, armoniosamente dislocate in 10 corti separate da giardini, hanno l’accesso dall’esterno – evitando corridoi chiusi e ascensori. L’incantevole spiaggia privata di sabbia chiara finissima permetterà agli ospiti di godersi la vacanza al mare, con lettini prendisole distanziati e sanificati secondo le norme, steward dedicati a garantire l’assistenza e il rispetto del distanziamento, rendendo possibile anche i piccoli ma indimenticabili eventi come gli aperitivi in spiaggia, davanti al tramonto. Le tariffe all inclusive, a persona, al giorno, di giugno e settembre partono da 153 euro, a luglio da 220 euro e ad agosto da 247 euro.

Sei alla ricerca di novità sul mondo del turismo e del benessere? Abbonati alla rivista Area Wellness cliccando qui.

Last modified: Maggio 13, 2020

Lascia un commento