Come si riapre in Svizzera

Condividi

La fase 2 in Svizzera ha preso il via già da qualche giorno ed è notizia delle ultime ore dell’accordo raggiunto con Francia, Germania e Austria per una riapertura completa della frontiera il 15 giugno. The Chedi Andermatt, rifugio di lusso, incastonato nel cuore delle Alpi Svizzere e circondato da una natura incontaminata, ha rimesso in moto la propria macchina organizzativa e il General Manager Jean-Yves Blatt ci ha raccontato le impressioni e l’approccio dell’intero team: “Il fine settimana di riapertura è stato per noi e per tutto il team un importante “allenamento”, fondamentale per mettere in pratica tutti i protocolli che abbiamo creato assieme al Cantone di Uri, combinando le regolamentazioni del Consiglio Federale dell’OMS con il nostro DNA, per garantire la sicurezza dei nostri ospiti e di tutto il team mantenendo gli stessi standard di accoglienza che ci contraddistinguono.

Quali sono state le novità apportate nel periodo di chiusura? “Abbiamo messo in atto alcune misure rigide per proteggere i nostri ospiti e il nostro personale, cercando di renderle il piu’ invisibile possibile agli occhi dei nostri ospiti e mantenere la stessa esperienza personalizzata di sempre. Il benessere fisico e mentale sono un tema centrale della nostra offerta. Per la riapertura abbiamo creato dei pacchetti speciali per i nostri ospiti per ritrovare l’equilibrio interiore e del corpo.  Holistic Spa è il pacchetto pensato proprio per ricalibrare corpo e mente e prevede per un soggiorno di 3 notti, con colazione e daily centrifuga, Life Coaching di 90 minuti, un Massaggio Rebalance Chakra Chedi da 75 minuti e una Lezione di Yoga da 60 minuti.Inoltre per la riapertura per i soggiorni nei mesi di maggio e giugno 2020 prevediamo uno sconto del 20% sulle tariffe delle nostre camere, weekend e festivi esclusi.”

Avete una prospettiva su quando potranno tornare gli ospiti stranieri: “Dipenderà ovviamente dalle decisioni del Consiglio e di altri governi e terrà conto della riapertura delle frontiere. Tutte le nostre 123 camere e suite al momento sono aperte per il mercato svizzero, che nel 2019 rappresentava una quota del 58%. Tuttavia, riceviamo già molte prenotazioni da altri mercati, tra cui l’Italia, per la fine dell’estate, l’autunno o l’inverno 20/21.

Sei alla ricerca di novità sul mondo del turismo e del benessere? Abbonati alla rivista Area Wellness cliccando qui.

 

Last modified: Maggio 14, 2020

Lascia un commento