Seychelles Workcation Retreat: fuga esotica anche se lavori

Giorgio Bartolomucci Estero, Travel

Condividi

Le Seychelles si propongono come esclusivo luogo di relax, ma non escludono la possibilità in cui vivere momenti di vacanza alternati a momenti di lavoro, magari con tutta la famiglia. Dal 25 marzo l’arcipelago ha aperto ai turisti di tutto il mondo ed è ora necessario solo un tampone negativo effettuato 72 ore prima della partenza.

Nasce così il programma “Seychelles Workcation Retreat”, studiato dagli enti governativi del Paese per dare ai viaggiatori l’opportunità di una fuga esotica per sperimentare un mix tra il lavoro e le esperienze di vita delle isole, in totale sicurezza.

i visitatori che ne faranno richiesta, attraverso un preciso iter, potranno lavorare a distanza alle Seychelles da un minimo di 30 giorni fino a 1 anno.

Il programma si rivolge a lavoratori dipendenti nelle condizioni di poter lavorare a distanza e lavoratori autonomi che lavora a distanza di età compresa tra 28 e 60 anni. Possono essere singoli individui o una famiglia, che può operare al di fuori degli uffici tradizionali, con un’ampia disponibilità di reddito da spendere nel Paese. Nell’ambito del programma, la destinazione mira ad attrarre una media di 2.000 visitatori nei primi 6 mesi, con una permanenza media di 60 giorni per turista. Il vantaggio per questi visitatori è che pagheranno una tariffa scontata in media del 30% su servizi e prodotti acquistati sull’isola.

Sei alla ricerca di novità sul mondo del turismo e del benessere? Abbonati alla rivista Area Wellness cliccando qui.

Last modified: Aprile 15, 2021

Lascia un commento